Elenco delle varità certificate di Cannabis sativa

Conoscere le varietà certificate sicuramente è molto importante, innanzi tutto per non incorrere a eventuali problematiche con la legislazione, ma anche per sapere in base alla tipologia di utilizzo, cosa vogliamo fare con la nostra canapa.

Qui potete trovare le regolamentazioni delle certificazioni il data base , banca dati delle varietà vegetali dell’UE .

Sono oltre 60 le varietà di piante certificate coltivabili anche in Italia, ” Specie A – 85 – Hemp – Cannabis sativa ” .

Di seguito l’infografica con evidenziate le varietà italiane certificate

Infografica Varietà Canapa – Cannabis Sativa (Maggio 2019)

Queste sono varietà di canapa industriale certificate a livello europeo, hanno un basso contenuto di THC , che non deve superare lo 0,6% in Italia, ovviamente qualora ci sia un controllo delle autorità competenti, le stesse possono autorizzare la distruzione della coltivazione qualora il limite fissato superi lo 0,6% , ” è esclusa la responsabilità dell’agricoltore”. Qui la legge .

Le varietà si distinguono in Dioiche e Monoiche.

Come già ripetuto, prima di iniziare le coltivazioni è bene sapere la finalità , in modo da capire meglio la tipologia di seme da coltivare, per la finalità voluta ed ottimizzare al meglio la resa.

Attualmente in Italia per quel poco “purtroppo a mio avviso” che si coltiva questa pianta, quella maggiormente diffusa sembra essere la FUTURA 75, una varietà monoica, con un ciclo vegetativo di circa 140/160 giorni, la raccolta solitamente avviene introno al mese di agosto, ha una buona resa media sia di semi che di roto-balle ed infiorescenza.

Cercheremo di tenervi aggiornati qualora dovessero entrare e/o uscire novità in merito alle varietà certificate di canapa sativa.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *